Redazione Eurointasca | Mail: info@eurointasca.it




Site Sponsors

  • Caro benzina: come affrontarlo riducendo i consumi di carburante

    Tanti consigli per risparmiare benzina.

    Pistola benzina

    La benzina è sicuramente una delle voci più pesanti di un bilancio familiare. Da buoni consumatori dobbiamo mettere in atto tutti gli accorgimenti possibili per ridurre al minino l'impatto sul nostro portafoglio. Vediamo come.

    1) Moderare la velocità. Il legame fra velocità e consumi è fortissimo ma fortunatamente cresce in modo esponenziale. Questo vuol dire che alla guida, per ottenere un buon risparmio, non dobbiamo fare le tartarughe. Basti pensare che in autostrada passando dai 130 km/h ai 110 km/h si risparmio fino al 35% di carburante percorrendo 100km con soli 8 minuti in più. Quindi sono le alte velocità (soprattutto quelle sopra i 100km/h) che vanno moderate.

    2) Adottare uno stile di guida fluido. Rapide accelerazioni e repentine frenate sono un vero salasso per il nostro portafoglio. Il risparmio si ottiene con accelerazioni uniformi e decelerazioni graduali.

    3). Usare il freno motore: Il risparmio è pari al 2 % se invece di frenare si usa il freno motore, cioè si rilascia l'acceleratore e si scalano le marce. In questo modo la vettura sfrutta maggiormente l'energia data dal carburante e i consumi scendono.

    4) Spegnere appena possibile il motore. Per soste superiore al minuto conviene spegnere il motore. La partenza è un momento critico del consumo è quindi necessario che il tempo di sosta sia tale d'ammortizzare il consumo di una nuova accensione. Un esempio dove spegnere l'auto è proprio quando facciamo benzina (oltre che consigliabile per motivi di sicurezza): il momento ideale per ricordarci di risparmiare.

    5) Usare marce alte. Anche usare le marce alte, quando strade e traffico lo consentono, permette di usare meno carburante (il 6 per cento in meno): in particolare per i motori a benzina è meglio viaggiare tra i 1500 e i 2500 giri, mentre per i diesel è sufficiente stare tra i 1300 e i 2000 giri.

    Misurare pressione pneumatici6) Controllare la pressione dei pneumatici. Più la gomma è sgonfia infatti, più si spreca energia. Mantenendo la corretta pressione dei pneumatici si può risparmiare fino al 4%. Al momento del cambio gomme va valutato l'acquisto di copertoni a bassa resistenza di rotolamento: faranno risparmiare un ulteriore 3% di carburante e sono più silenziosi.

    7) Moderare l'uso dell'aria condizionare. Consuma moltissima energia togliendo potenza al motore. Va usata il meno possibile e quando si accende non esagerare con le basse temperature. Piccolo trucco è quello di spegnerla qualche minuto prima di arrivare a destinazione. Nella scelta tra finestrini aperti ed aria condizionata va prediletta quest'ultima soluzione: i consumi sono minori.

    8) Utilizzare gli equipaggiamenti con moderazione. Non solo l'aria condizionata ma anche il riscaldamento dei sedili e il lunotto termico consumano carburante, perciò è meglio spegnere il riscaldamento appena il lunotto è pulito e i sedili sono caldi. Durante il viaggio è consigliabile controllare gli equipaggiamenti che si sta utilizzando assicurandoci di averne veramente bisogno.

    9) Chiudere i finestrini e togliere i porta pacchi. Aumentano l' attrito dell'aria e quindi i consumi. La presenza del portapacchi determina un aumento del 33% della resistenza aerodinamica incrementando i consumi di carburante di oltre 2 l/100 km a 160 km/h.

    10) Togliere i pesi inutili. L'auto non è una cantina ed ogni chilo in più costa. Un peso di 100 kg può far aumentare il consumo della nostra auto di 0,3 l/100 km.

    11) Evitare i viaggi brevi. Come già detto l'accensione è un momento critico per i consumi e più accensioni si fanno maggiori saranno i consumi. Inoltre il motore a freddo consuma molto carburante. Sarebbe buona norma per risparmiare organizzarsi in modo che tutti i piccoli tragitti vengano incorporati in un unico viaggio. In questo modo il motore avrà il tempo di raggiungere la temperatura di esercizio e consumerà meno carburante.

    12) Organizzare il tragitto. Decidere prima il percorso da fare ci permette di fare la strada più breve o quella meno trafficata con risvolti positivi sui consumi. In questo, le nuove tecnologie ci vengono in aiuto. Una recente indagine del t.t.s, associazione Nazionale per la Telematica per i Trasporti e la Sicurezza, afferma che la sola adozione di un navigatore satellitare, anche di un modello non eccessivamente avanzato, in grado solo di fornire il percorso più breve e non informazioni sul traffico nell'area in tempo reale, riduce i consumi del 12 per cento.  

    13) Fare una buona manutenzione dell' autoveicolo. Si consuma l'1 per cento di benzina in meno con un filtro dell'aria pulito e un olio più fluido a bassa viscosità, che riduce gli attriti.




    NewsLetter Sign Up !

    Please enter your Email and Name to join.

    Digital Newsletter

    To unsubsribe please click here ».